Scadenzario

       

OTTOBRE 2004

                 
Home page  >  Indice scadenzario

SCADENZA

ADEMPIMENTO - OBBLIGO

07.10.2004 Qualità dell’aria: valutazione dei livelli di ozono e dei suoi precursori - Le regioni e le province autonome devono comunicare al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e al Ministero della Salute, tramite l’APAT, i metodi usati per valutare la qualità dell’aria: valutazione dei livelli di ozono e dei suoi precursori.

(Art. 9, c. 1, D.Lgs. 183/2004)

15.10.2004

Norme di sicurezza per la progettazione, l'installazione e l'esercizio dei depositi di gas di petrolio liquefatto - Entra in vigore oggi il D.I. 23/9/2004: ''Modifica del decreto del 29 febbraio 1988, recante norme di sicurezza per la progettazione, l'installazione e l'esercizio dei depositi di gas, di petrolio liquefatto con capacita' complessiva non superiore a 5 m3 e adozione dello standard europeo EN 12818 per i serbatoi di gas di petrolio liquefatto di capacita' inferiore a 13 m3.''

(D.I. 23/9/2004)

15.10.2004

Denuncia degli infortuni nel settore estrattivo - Entro questa data il direttore responsabile dei lavori deve trasmettere, all'autorità di vigilanza competente, un prospetto riassuntivo, anche se negativo, degli infortuni verificatisi nel mese precedente e che abbiano comportato un'assenza dal lavoro di almeno tre giorni.
Scadenza mensile

(Art. 25, comma 8, D.Lgs. 25/11/1996, n. 624)

16.10.2004

Energia elettrica - Entro oggi il Gestore della rete di trasmissione nazionale dell’energia elettrica (GRTN) deve trasmettere al Ministero delle Attivita' Produttive un rapporto sugli impianti di generazione di potenza superiore a 10 MVA esistenti in Italia. In questo rapporto devono essere specificati, per ciascun impianto: tipologia, potenza nominale, potenza efficiente, potenza disponibile all’esercizio, indicazioni su tempi e condizioni tecniche per l’avvio o il rientro in esercizio della potenza non disponibile alla data del 16 ottobre 2004.
Il rapporto dovra' anche contenere l’elenco degli impianti che, per periodi significativi compresi dal 20 giugno 2003 al 30 giugno 2004, non hanno immesso energia in rete o fornito i servizi ausiliari, specificando la causa e la durata di tali indisponibilità e formulando proposte per l’eventuale ripresa.
Scadenza annuale

(Art. 1, D.M. 25/6/2003)

19.10.2004

Barriere stradali di sicurezza - I soggetti interessati all’omologazione di barriere stradali di sicurezza devono presentare le relative domande corredate da rapporti di prova sul manufatto eseguiti in conformità alla vecchia normativa tecnica - All. 1A DM 3/6/1998 e succ mod ex DM 11/6/1999.

(Art. 3, c. 8, D.M. 21/6/2004)

20.10.2004

Prodotti e beni di amianto e contenenti amianto - Entra in vigore oggi il D.I. 29/7/2004, n. 248:
''Regolamento relativo alla determinazione e disciplina delle attivita' di recupero dei prodotti e beni di amianto e contenenti amianto.''

(D.I. 29/7/2004, n. 248)

20.10.2004

Denuncia al CONAI e calcolo del contributo sugli imballaggi relativo al mese di settembre 2004 - Entro il 20 ottobre gli iscritti al CONAI ed in regime di dichiarazione mensile, devono calcolare sulla base delle fatture emesse o dei documenti ricevuti il contributo prelevato o dovuto nel mese precedente distinguendo gli importi relativi a ciascuna tipologia di materiale e indicando il relativo consorzio o altro soggetto associativo costituito ai sensi dell'art. 38, comma 3, del D.Lgs. n. 22/97 (Decreto Ronchi). Gli importi dovuti dovranno essere versati al CONAI entro 90 giorni su uno o più dei sei conti correnti bancari, ognuno relativo a una tipologia di materiale. La dichiarazione deve essere presentata ogni mese dalle imprese che nell'anno solare precedente hanno dichiarato un contributo ambientale per singolo materiale di importo superiore a 60 milioni.
La liquidazione deve essere conforme al modello allegato al regolamento CONAI e deve essere conservata dal consorziato in apposito registro per cinque anni.
Scadenza mensile

(Art. 7, comma 10 - Regolamento CONAI)

21.10.2004

Veicoli fuori uso - Entro il 21 ottobre il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti deve trasmettere all’APAT i dati: 
sulle immatricolazioni di nuovi veicoli avvenute nell’anno solare precedente;
pervenuti dai centri di raccolta per i veicoli fuori uso ad essi consegnati;
sulle cancellazioni che provengono da PRA.
Scadenza annuale

(Art. 11, comma, D.Lgs. 24/6/2003, n. 209)

24.10.2004

CO.CO.CO. - Scade oggi il termine di efficacia delle collaborazioni coordinate e continuative costituite prima dell`entrata in vigore della riforma Biagi.
Dal giorno successivo bisognerà stipulare nuovi rapporti di collaborazione nella forma del lavoro a progetto e in base alle nuove regole introdotte.
La validità delle vecchie co.co.co. potrà essere prorogata fino alla naturale scadenza del contratto e comunque non oltre il 25 ottobre 2005 soltanto con la stipula di un accordo sindacale anche a livello aziendale di transizione al lavoro a progetto o ad altri istituti contrattuali di lavoro.

26.10.2004

Modifiche alla Legge Biagi - Entra in vigore oggi il D.Lgs. 6/10/2004, n. 251: ''Disposizioni correttive del decreto legislativo 10 settembre 2003, n. 276, in materia di occupazione e mercato del lavoro.''
A seguito della pubblicazione su Gazzetta Ufficiale del decreto legislativo 251/2004 è stato ulteriormente modificato l'art. 3 c. 8 del D.Lgs. 494/1996 relativo alla sicurezza sui cantieri. Tali modifiche inducono alla presentazione di un Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC) unitamente alla DIA affinchè non decada il titolo abilitativo ad eseguire i lavori.
In particolare è stato sostituito completamente la lettera b-ter dell'art. 3 del d.lgs. 494/1996 sopra indicato.
In definitiva i documenti che devono essere presentati dal committente sono;
1) l'indicazione di chi esegue i lavori;
2) una dichiarazione rilasciata da chi esegue i lavori (la impresa o le imprese)dell’organico medio annuo, distinto per qualifica;
3) una dichiarazione rilasciata dall'impresa esecutrice relativa al contratto collettivo stipulato dalle organizzazioni sindacali comparativamente più rappresentative, applicato ai lavoratori dipendenti;
4) il certificato di regolarità contributiva (DURC).

(D.Lgs. 6/10/2004, n. 251)

31.10.2004

Tassa discariche - Entro oggi i gestori di discariche o di impianti di incenerimento senza recupero energetico devono versare alla regione il tributo speciale per il deposito in discarica di rifiuti solidi intervenuto dal 1 luglio al 30 settembre 2004. Il versamento va, infatti, effettuato entro il mese successivo alla scadenza del trimestre solare in cui sono state effettuate le operazioni di deposito. Le modalità di versamento sono rimesse alla disciplina regionale. Per l’omessa o infedele registrazione delle operazioni di conferimento in discarica è prevista la sanzione amministrativa pecuniaria commisurata al 50% del tributo relativo all’operazione. Le sanzioni sono ridotte ad un 1/4 se, entro il termine per ricorrere alle commissioni tributarie, interviene adesione del contribuente e contestuale pagamento del tributo, se dovuto, e della sanzione.
Scadenza trimestrale

(Art. 3, commi 30 e 31, Legge 28/12/1995, n. 549: "Misure di razionalizzazione della finanza pubblica" (Finanziaria 1996) - G.U. S.O. n. 302 del 29/12/1995) 

31.10.2004

Territori incendiati - Entro oggi i Sindaci devono compilare ed inviare alla regione ed al Ministero dell’ambiente la planimetria del territorio comunale che è stato invaso e percorso dagli incendi. Tale individuazione consente alle aree incendiate di non essere destinate ad usi diversi da quelli esistenti prima dell’incendio per almeno dieci anni. Tale vincolo decennale deve comparire su tutti gli atti di compravendita di beni immobili ubicati nei territori incendiati. In caso contrario, i relativi atti sono affetti da nullità.
Scadenza annuale

(Art. 9, ultimo comma, Legge 47/1995)

31.10.2004

Apparecchi a pressione - I proprietari ed i possessori di apparecchi a pressione (ex RD 824/1927) devono presentare la denuncia di “inoperatività”, per i quali si preveda, per il prossimo anno, l’inattività per un periodo superiore all’anno, all’Associazione nazionale per il controllo sulla combustione ai sensi dell’art. 46 e 50 del R.D. 824/1927.

31.10.2004

Campionamento acque da balneazione - Entro oggi, 31 ottobre 2004, le ARPA devono trasmettere al Ministero della salute i risultati dei campionamenti effettuati sulla qualità delle acque di balneazione nel mese di settembre 2004.
Le analisi vanno eseguite in base a:
- parametri;
- valori limite;
- frequenza campioni;
- metodi di analisi;
indicati nell'allegato 1 al Dpr 8 giugno 1982, n. 470.
Scadenza mensile

(Art. 2, lett. c) e d) - Art. 4, c. 3 del D.P.R. 8/6/1982, n. 470 - Art. 18, c. 1, lett. b) della Legge 29/12/2000, n. 422 - Legge Comunitaria 2000)

31.10.2004

Inquinamento acustico negli aeroporti - Entro il 31 ottobre 2004 le Regioni devono trasmettere ai Ministeri dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e delle Infrastrutture e dei Trasporti una relazione sul monitoraggio del rumore aeroportuale notturno (dalle ore 23 alle 6). Rimangono, comunque, esclusi i voli di Stato, quelli sanitari e di emergenza. La comunicazione serve per consentire la verifica che i voli notturni siano effettuati con aerei che soddisfino i requisiti acustici previsti dalla Convenzione di Chicago del 7 dicembre 1944, ratificata con legge 17 aprile 1956, n. 561.
Tale obbligo di comunicazione regionale è vigente dal 18 dicembre 1999 e cioè dall’entrata in vigore del D.P.R. 9 novembre 1999, n. 476 che, con il suo articolo 1, ha interamente modificato l’articolo 5 del D.P.R. 496/1997.
Sono esentati i voli di Stato, sanitari e di emergenza.
Scadenza mensile

(Art. 1, D.P.R. 9/11/1999, n. 476)

Home page  >  Indice scadenzario
  
 
Sicurezzaonline declina ogni e qualsiasi responsabilità  per possibili errori od omissioni nei testi
e negli ipertesti più sopra riportati, nonché per eventuali danni derivanti dall'uso delle informazioni in essi contenuti.
       

Home page | In primo piano | Legislazione | Enti normativi | Norme tecniche | Aziende | Forum | Faq | Special links | Come abbonarsi