Scadenzario

       

SETTEMBRE 2004

                 
Home page  >  Indice scadenzario

SCADENZA

ADEMPIMENTO - OBBLIGO

01.09.2004

Apparato sanzionatorio dell'orario di lavoro - Entra in vigore oggi il Decreto Legislativo 29/7/2004, n. 213 recante:
''Modifiche ed integrazioni al decreto legislativo 8 aprile 2003, n. 66, in materia di apparato sanzionatorio dell'orario di lavoro.''

(D.Lgs. 29/7/2004, n. 213)

15.09.2004

Accentramento presso un’unica sede dell’INAIL delle posizioni assicurative - Il datore di lavoro, interessato a ottenere l’autorizzazione all’accentramento presso un’unica sede dell’INAIL delle posizioni assicurative concernenti lavori diversi da quelli a carattere temporaneo di cui all’art. 11, D.M. 18 giugno 1988 e successive modifiche, deve presentare motivata istanza, corredata dalla copia del provvedimento di autorizzazione all’accentramento della tenuta dei documenti di lavoro rilasciata dalla direzione provinciale del lavoro nella cui circoscrizione si trova la sede INAIL presso la quale si chiede l’accentramento. 

(Art. 12, D.M. 18/6/1988; D.M. 24/2/1998)

15.09.2004

Denuncia degli infortuni nel settore estrattivo - Entro questa data il direttore responsabile dei lavori deve trasmettere, all'autorità di vigilanza competente, un prospetto riassuntivo, anche se negativo, degli infortuni verificatisi nel mese precedente e che abbiano comportato un'assenza dal lavoro di almeno tre giorni.
Scadenza mensile

(Art. 25, comma 8, D.Lgs. 25/11/1996, n. 624)

15.09.2004

Servizio di pubblica utilità nel settore dell’energia elettrica e del gas - I soggetti esercenti il servizio di pubblica utilità nel settore dell’energia elettrica e del gas devono comunicare, al Ministero delle Finanze, Direzione centrale per la riscossione, gli elementi identificativi dell’avvenuto versamento dell’onere derivante dall’istituzione e dal funzionamento dell’Autorità di regolazione dei servizi di pubblica utilità del settore (Autorità per l’energia elettrica e il gas).

(Art. 1, c. 1 e 2, D.M. 12/1/1999; D.M. 12/7/1996; D.M. 29/7/1997)

20.09.2004

Denuncia al CONAI e calcolo del contributo sugli imballaggi relativo al mese di agosto 2004 - Entro il 20 settembre gli iscritti al CONAI ed in regime di dichiarazione mensile, devono calcolare sulla base delle fatture emesse o dei documenti ricevuti il contributo prelevato o dovuto nel mese precedente distinguendo gli importi relativi a ciascuna tipologia di materiale e indicando il relativo consorzio o altro soggetto associativo costituito ai sensi dell'art. 38, comma 3, del D.Lgs. n. 22/97 (Decreto Ronchi). Gli importi dovuti dovranno essere versati al CONAI entro 90 giorni su uno o più dei sei conti correnti bancari, ognuno relativo a una tipologia di materiale. La dichiarazione deve essere presentata ogni mese dalle imprese che nell'anno solare precedente hanno dichiarato un contributo ambientale per singolo materiale di importo superiore a 60 milioni.
La liquidazione deve essere conforme al modello allegato al regolamento CONAI e deve essere conservata dal consorziato in apposito registro per cinque anni.
Scadenza mensile

(Art. 7, comma 10 - Regolamento CONAI)

21.09.2004

Sicurezza per le navi abilitate alla pesca costiera - Entra in vigore oggi il Decreto Interministeriale 26/7/2004, n. 231 recante:
''Regolamento recante integrazioni e modifiche al regolamento di sicurezza per le navi abilitate alla pesca costiera.''

(D.I. 26/7/2004, n. 231)

23.09.2004

Trasporti eccezionali - Entra in vigore oggi il D.P.R. 28/7/2004, n. 235 recante:
''Regolamento recante modifiche all'articolo 16 del decreto del Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992, n. 495, concernente servizi di scorta per trasporti eccezionali.''

(D.P.R. 28/7/2004, n. 235)

28.09.2004

Trasporti eccezionali - Entra in vigore oggi la Legge 23/8/2004, n. 239 recante:
''Riordino del settore energetico, nonche' delega al Governo per il riassetto delle disposizioni vigenti in materia di energia.''

(Legge 23/8/2004, n. 239)

30.09.2004

Campionamento acque da balneazione - Entro oggi, 30 settembre 2004, le ARPA devono trasmettere al Ministero della salute i risultati dei campionamenti effettuati sulla qualità delle acque di balneazione nel mese di agosto 2004.
Le analisi vanno eseguite in base a:
- parametri;
- valori limite;
- frequenza campioni;
- metodi di analisi;
indicati nell'allegato 1 al Dpr 8 giugno 1982, n. 470.
Scadenza mensile

(Art. 2, lett. c) e d) - Art. 4, c. 3 del D.P.R. 8/6/1982, n. 470 - Art. 18, c. 1, lett. b) della Legge 29/12/2000, n. 422 - Legge Comunitaria 2000)

30.09.2004

Inquinamento acustico negli aeroporti - Entro il 30 settembre 2004 le Regioni devono trasmettere ai Ministeri dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e delle Infrastrutture e dei Trasporti una relazione sul monitoraggio del rumore aeroportuale notturno (dalle ore 23 alle 6). Rimangono, comunque, esclusi i voli di Stato, quelli sanitari e di emergenza. La comunicazione serve per consentire la verifica che i voli notturni siano effettuati con aerei che soddisfino i requisiti acustici previsti dalla Convenzione di Chicago del 7 dicembre 1944, ratificata con legge 17 aprile 1956, n. 561.
Tale obbligo di comunicazione regionale è vigente dal 18 dicembre 1999 e cioè dall’entrata in vigore del D.P.R. 9 novembre 1999, n. 476 che, con il suo articolo 1, ha interamente modificato l’articolo 5 del D.P.R. 496/1997.
Sono esentati i voli di Stato, sanitari e di emergenza.
Scadenza mensile

(Art. 1, D.P.R. 9/11/1999, n. 476)

30.09.2004

Emissioni in atmosfera - Entro oggi, 30/9/2004gli esercenti dei grandi impianti di combustione (con potenza termica pari o superiore a 50 MW, a prescindere dal combustibile utilizzato e destinati alla produzione di energia, esclusi quelli che usano direttamente i prodotti di combustione in processi di fabbricazione) devono versare:
• la prima rata trimestrale - a titolo di acconto - della tassa sulle emissioni di SO2 e NOx (anidride solforosa ed ossidi di azoto)
Scadenza trimestrale

L'importo è pari a:
- euro 53,2 per tonnellata/anno di SO 2;
- euro 104,84 per tonnellata/anno di NO x;
In caso di ritardato adempimento sono dovuti:
- indennità di mora del 6% (riducibile al 2% se il pagamento viene effettuato entro 5 giorni dalla data di scadenza);
- interessi in misura pari al tasso stabilito per il pagamento differito dei diritti doganali
In caso di omesso adempimento sono dovuti:
- indennità di mora e interessi come già citato per il ritardato adempimento;
- sanzione amministrativa pecuniaria di una somma compresa tra il doppio e il quadruplo della tassa dovuta (fermi restando i principi generali stabiliti dal decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 472 recante "Disposizioni generali in materia di sanzioni amministrative per violazioni di norme tributarie").
Per ogni altra inosservanza si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da euro 258,23 a euro 1.549,37 (come prevista dall'art. 50 del T.U. approvato con D.Lgs. 26 ottobre 1995, n. 504).

(D.Lgs. 26/10/1995, n. 504, art. 3, c. 4 - Legge 27/12/1997, n. 449, art. 17, c. 29, 32 e 33 (Finanziaria 1998))

30.09.2004

Carbon tax - Entro il 30/9/2004 gli esercenti dei Grandi impianti di combustione (GIC con potenza termica pari o superiore a 50 MW, a prescindere dal tipo di combustibile usato e destinati alla produzione di energia, esclusi quelli che usano direttamente i prodotti di combustione in procedimenti di fabbricazione) devono versare:
• prima rata trimestrale - a titolo di acconto - sui consumi di carbone, di coke di petrolio e di bitume di origine naturale emulsionato con il 30% di acqua - orimulsion, NC 2714 - (rispettivamente: euro 2,63; euro 3,52; euro 2,06 per tonnellata/anno) impiegati nei GIC.
Scadenza trimestrale

In caso di inosservanza dei termini di versamento previsti si applica la sanzione amministrativa del pagamento di una somma di denaro dal doppio al quadruplo dell'imposta dovuta (fermi restando i principi generali stabiliti dal decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 472 recante "Disposizioni generali in materia di sanzioni amministrative per violazioni di norme tributarie").
Per ogni altra inosservanza si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da euro 258,23 a euro 1.549,37 (da euro 258,23 a euro 1.549,37) (come prevista dall'articolo 50 del T.U. approvato con D.Lgs. 26 ottobre 1995, n. 504).

(Legge 23/12/1998, n. 448, art. 8, c. 7, 8 e 9 - Finanziaria 1999)

30.09.2004

Aria ambiente: comunicazione annuale sulla qualità - Entro giovedì 30 settembre 2004 - Entro oggi il Ministero dell’ambiente deve comunicare alla Commissione UE le informazioni ricevute dalle Regioni in materia di qualità dell’aria ambiente. Tali dati dovevano essere trasmessi al Ministero tramite l’Apat (D.Lgs. 351/1999, art. 12, comma 1) e riguardavano:
- rilevamento dei livelli che superano i valori limite dell’aria ambiente oltre il limite consentito;
- le date o i periodi in cui il superamento si è verificato;
- i valori registrati;
- le informazioni di cui all’allegato X, sez. I, Dm 60/2002.
Tale comunicazione doveva essere trasmessa anche in riferimento al superamento dei valori limite per gli inquinanti in riferimento ai quali non è stabilito un limite di tolleranza.
Inoltre, dovevano essere trasmessi i motivi di tali superamenti e l’elenco delle zone e degli agglomerati dove i livelli sono superiori o inferiori ai valori limite ex articolo 8, commi 1 e 2, D.Lgs. 351/1999.

Scadenza annuale

(Art. 12, c. 2 - D.Lgs. 351/1999)

30.09.2004

Biossido di titanio - Le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano devono fornire al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio i risultati della sorveglianza e del controllo esercitati in materia di inquinamento provocato dall’industria del biossido di titanio.

(Art. 8, c. 1, D.Lgs. 27/1/1992 n. 100)

Home page  >  Indice scadenzario
  
 
Sicurezzaonline declina ogni e qualsiasi responsabilità  per possibili errori od omissioni nei testi
e negli ipertesti più sopra riportati, nonché per eventuali danni derivanti dall'uso delle informazioni in essi contenuti.
       

Home page | In primo piano | Legislazione | Enti normativi | Norme tecniche | Aziende | Forum | Faq | Special links | Come abbonarsi