Scadenzario

       

AGOSTO 2004

      
Home page  >  Indice scadenzario

SCADENZA

ADEMPIMENTO - OBBLIGO

01.08.2004

Norme europee armonizzate per l'edilizia - Ha fine oggi il periodo di coesistenza (1) per le seguenti norme, emanate dal CEN (2) come norme europee armonizzate:

EN 13502:2002 Camini - Comignoli di laterizio/ceramica - Requisiti e metodi di prova;

EN 13813:2002 Massetti e materiali per massetti - Materiali per massetti - Proprietà e requisiti.

(1) La data in cui ha fine il periodo di coesistenza è la stessa a partire dalla quale la presunzione di conformità deve essere basata sulle specifiche tecniche armonizzate (norme armonizzate oppure benestare tecnici armonizzati). Essa coincide con la data di ritiro delle specifiche tecniche nazionali in contrasto con quelle armonizzate.

(2) Organismo europeo di normalizzazione: CEN - rue de Stassart/Stassartstraat 36, B-1050 Bruxelles, tel. (32-2) 550 08 11, fax (32-2) 550 08 19 (www.cenorm.be).

NOTA:

Tutte le informazioni relative alla disponibilità delle norme si possono ottenere dagli organismi europei di normalizzazione o dagli istituti nazionali di normalizzazione. Tutte le informazioni relative alla disponibilità delle guide ETA si possono ottenere dall'EOTA o dai suoi membri. La pubblicazione dei riferimenti nella Gazzetta ufficiale delle Comunità europee non comporta la disponibilità delle specifiche tecniche armonizzate in tutte le lingue comunitarie. Ulteriori specifiche tecniche armonizzate relative alla direttiva «Prodotti da costruzione» sono state pubblicate in precedenti edizioni della Gazzetta ufficiale delle Comunità europee. Un aggiornato elenco completo può essere consultato via Internet sul server Europa:

http://europa.eu.int/comm/enterprise/construction/internal/specdef/speclists.htm

(Gazzetta ufficiale delle Comunità europee C 320 del 20/12/2002)

01.08.2004

Impianti fissi di captazione, trattamento, adduzione e distribuzione delle acque destinate al consumo umano - Entra oggi in vigore il Decreto Interministeriale 6/4/2004, n. 174:
''Regolamento concernente i materiali e gli oggetti che possono essere utilizzati negli impianti fissi di captazione, trattamento, adduzione e distribuzione delle acque destinate al consumo umano.''

(D.I. 6/4/2004, n. 174)

03.08.2004

Pronto soccorso in azienda - Comunicazione all'ASL - Entra oggi in vigore il Decreto Interministeriale 15/7/2003, n. 388:
''Regolamento recante disposizioni sul pronto soccorso aziendale, in attuazione dell'articolo 15, comma 3, del decreto legislativo 19 settembre 1994, n. 626, e successive modificazioni.''
L'articolo 1 comma 2 prevede che il Datore di Lavoro identifichi la categoria di appartenenza della propria azienda e, nel caso appartenga al gruppo A, la comunichi all'ASL competente. La comunicazione assume un valore particolare per le aziende interessate, perchè costituisce una sorta di lista di controllo sull'organizzazione del primo soccorso interno, ed allo stesso tempo permette alla ASL di fornire al 118 SUEM alcuni dati importanti per la predisposizione degli interventi di emergenza del caso.

(D.I. 15/7/2003, n. 388 - G.U.R.I. 3/2/2004, n. 27)

Il Decreto n. 388/03 è stato prorogato dalla - Legge 27/7/2004, n. 186:
Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 28 maggio 2004, n. 136, recante disposizioni urgenti per garantire la funzionalita' di taluni settori della pubblica amministrazione. Disposizioni per la rideterminazione di deleghe legislative e altre disposizioni connesse.
(G.U.R.I. n. 175 del 28/7/2004 - Suppl. Ordinario n. 131)

Con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale n. 175 del 28/7/2004 - Suppl. Ordinario n. 131 della Legge n. 186 del 27/7/2004 viene prorogato di 6 mesi l’entrata in vigore del D.I. 15/7/2003, n. 388 (pubblicato nella G.U.R.I. n. 27 del 3/2/2004): “Regolamento recante disposizioni sul pronto soccorso aziendale, in attuazione dell'articolo 15, comma 3, del decreto legislativo 19 settembre 1994, n. 626, e successive modificazioni.”
Pertanto l’entrata in vigore del Decreto Interministeriale sul pronto soccorso aziendale viene prorogata fino al
3 febbraio 2005 (scadeva il 3 agosto 2004).
La proroga è contenuta nell' "Art. 8 - decies. (Proroga di termine). 1. Il termine indicato dall’articolo 6 del regolamento di cui al decreto interministeriale 15 luglio 2003, n. 388, è prorogato di sei mesi".

06.08.2004

Aiuti per favorire l'accesso al mercato dei capitali alle imprese agricole ed agroalimentari - Entra oggi in vigore il Decreto Interministeriale 22/6/2004, n. 182:
''Regolamento recante regime di aiuti per favorire l'accesso al mercato dei capitali alle imprese agricole ed agroalimentari.''

(D.I. 22/6/2004, n. 182)

07.08.2004

Ozono nell'aria - Entra oggi in vigore il Decreto Legislativo 21/5/2004, n. 183:
''Attuazione della direttiva 2002/3/CE relativa all'ozono nell'aria.''

(D.Lgs. 21/5/2004, n. 183)

15.08.2004

Denuncia degli infortuni nel settore estrattivo - Entro questa data il direttore responsabile dei lavori deve trasmettere, all'autorità di vigilanza competente, un prospetto riassuntivo, anche se negativo, degli infortuni verificatisi nel mese precedente e che abbiano comportato un'assenza dal lavoro di almeno tre giorni.
Scadenza mensile

(Art. 25, comma 8, D.Lgs. 25/11/1996, n. 624)

17.08.2004

Autorizzazione agli scarichi - Entro il 17 agosto 2004 i titolari degli scarichi esistenti al momento dell’entrata in vigore del D.Lgs. n. 152/1999 ma non ancora autorizzati, devono inoltrare una nuova domanda di autorizzazione agli scarichi ai sensi e per gli effetti dell’art. 62, comma 11, D.Lgs. 152/99.

20.08.2004

Giocattoli al PVC: divieto di vendita fino all'agosto 2004 - Diciassettesima proroga per il divieto di commercializzazione dei giocattoli in PVC (cloruro di polivinile) destinati a venir in contatto con la bocca dei bambini.
L'ennesimo rinnovo del divieto, motivato dal protrarsi degli studi in corso per verificare l'effettiva presenza di rischi legati all'uso delle sostanza in questione sulla salute umana, e' riportato nella decisione 2004/178/CE, che modifica il termine contenuto nel provvedimento madre in materia, e cioe' la decisione 1999/815/CE, spostandolo dal 20 febbraio al medesimo giorno dell'agosto 2004.
Il divieto riguarda i giocattoli in PVC contenenti gli " ftalati " (additivi utilizzati per ammorbidire la plastica, tossici per ingestione) elencati nella decisione 1999/815/Ce, ossia: ftalato di diisononile (DINP), ftalato di bis(2-etilesile) (DEHP), ftalato di dibutile (DBP), ftalato di dipentile (DIDP), ftalato di diottile (DNOP), ftalato di butilbenzile (BBP).

(Decisione 2004/178/EC - G.U.U.E. L 55 del 24/2/2004)

20.08.2004

Denuncia al CONAI e calcolo del contributo sugli imballaggi relativo al mese di luglio 2004 - Entro il 20 agosto gli iscritti al CONAI ed in regime di dichiarazione mensile, devono calcolare sulla base delle fatture emesse o dei documenti ricevuti il contributo prelevato o dovuto nel mese precedente distinguendo gli importi relativi a ciascuna tipologia di materiale e indicando il relativo consorzio o altro soggetto associativo costituito ai sensi dell'art. 38, comma 3, del D.Lgs. n. 22/97 (Decreto Ronchi). Gli importi dovuti dovranno essere versati al CONAI entro 90 giorni su uno o più dei sei conti correnti bancari, ognuno relativo a una tipologia di materiale. La dichiarazione deve essere presentata ogni mese dalle imprese che nell'anno solare precedente hanno dichiarato un contributo ambientale per singolo materiale di importo superiore a 60 milioni.
La liquidazione deve essere conforme al modello allegato al regolamento CONAI e deve essere conservata dal consorziato in apposito registro per cinque anni.
Scadenza mensile

(Art. 7, comma 10 - Regolamento CONAI)

28.08.2004

Attivita' di formazione e studio affidata al Corpo nazionale dei vigili del fuoco - Entra oggi in vigore il Decreto del Presidente della Repubblica 10/6/2004, n. 200 recante:
''Regolamento recante modifiche al decreto del Presidente della Repubblica 29 luglio 1982, n. 577, concernenti l'attivita' di formazione e studio affidata al Corpo nazionale dei vigili del fuoco, la composizione del Comitato tecnico-scientifico ed il certificato di prevenzione incendi.''

(D.P.R. 10/6/2004, n. 200)

31.08.2004

Inquinamento acustico negli aeroporti - Entro il 31 agosto 2004 le Regioni devono trasmettere ai Ministeri dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e delle Infrastrutture e dei Trasporti una relazione sul monitoraggio del rumore aeroportuale notturno (dalle ore 23 alle 6). Rimangono, comunque, esclusi i voli di Stato, quelli sanitari e di emergenza. La comunicazione serve per consentire la verifica che i voli notturni siano effettuati con aerei che soddisfino i requisiti acustici previsti dalla Convenzione di Chicago del 7 dicembre 1944, ratificata con legge 17 aprile 1956, n. 561.
Tale obbligo di comunicazione regionale è vigente dal 18 dicembre 1999 e cioè dall’entrata in vigore del D.P.R. 9 novembre 1999, n. 476 che, con il suo articolo 1, ha interamente modificato l’articolo 5 del D.P.R. 496/1997.
Sono esentati i voli di Stato, sanitari e di emergenza.
Scadenza mensile

(Art. 1, D.P.R. 9/11/1999, n. 476)

31.08.2004

Campionamento acque da balneazione - Entro oggi, 31 agosto 2004, le ARPA devono trasmettere al Ministero della salute i risultati dei campionamenti effettuati sulla qualità delle acque di balneazione nel mese di luglio 2004.
Le analisi vanno eseguite in base a:
- parametri;
- valori limite;
- frequenza campioni;
- metodi di analisi;
indicati nell'allegato 1 al Dpr 8 giugno 1982, n. 470.
Scadenza mensile

(Art. 2, lett. c) e d) - Art. 4, c. 3 del D.P.R. 8/6/1982, n. 470 - Art. 18, c. 1, lett. b) della Legge 29/12/2000, n. 422 - Legge Comunitaria 2000)

31.08.2004

Contratti di lavoro interinale - Il ministero del Lavoro nella circolare 25/04, con la quale è stato chiarito l’ambito di applicazione della disciplina transitoria stabilito dal comma 6 dell’articolo 86 del decreto legislativo 276/2003, stabilisce che nel periodo compreso tra il 2 luglio 2004 (data di entrata in vigore del decreto 23 dicembre 2003) e la fine di agosto (termine ultimo per la presentazione delle domande di autorizzazione alla somministrazione) le società di lavoro temporaneo autorizzate secondo la normativa dettata dalla legge 196/97 potranno continuare a stipulare i vecchi contratti di lavoro interinale.

(Circolare 24/6/2004, n. 25)

31.08.2004

Societa' interinali - Con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del 2/7/2004 del decreto 5/5/2004 si informa entro il 31 agosto le società interinali dovranno presentare la domanda di iscrizione all’Albo e la richiesta di autorizzazione all’attività di somministrazione così come previsto dalla riforma Biagi. 
Con il via libera a questo decreto entra in vigore anche il decreto 23/12/2003, rendendo di fatto operativa la procedura per l’esercizio dell’attività delle Agenzie per il lavoro disciplinato dal D.Lgs. 276/03.

(D.M. 5/5/2004)

Home page  >  Indice scadenzario
  
   
Sicurezzaonline declina ogni e qualsiasi responsabilità per possibili errori od omissioni nei testi
e negli ipertesti più sopra riportati, nonché per eventuali danni derivanti dall'uso delle informazioni in essi contenuti.
       

Home page | In primo piano | Legislazione | Enti normativi | Norme tecniche | Aziende | Forum | Faq | Special links | Come abbonarsi