Scadenzario

       

OTTOBRE 2003

   
Home page  >  Indice scadenzario

SCADENZA

ADEMPIMENTO - OBBLIGO

01.10.2003

Norme tecniche per l'edilizia - Ha fine oggi il periodo di coesistenza (1) per le seguenti norme, emanate dal CEN (2) come norme europee armonizzate ai sensi dell'articolo 4.2, lettera a), della direttiva 89/106/CEE (Direttiva materiali da costruzione):

EN 1341:2001 - Lastre di pietra naturale per pavimentazioni esterne - Requisiti e metodi di prova

EN 1342:2001 - Cubetti di pietra naturale per pavimentazioni esterne - Requisiti e metodi di prova

EN 1343:2001 Cordoli di pietra naturale per pavimentazione esterne - Requisiti e metodi di prova

EN 1935:2002 Accessori per serramenti - Cerniere ad asse singolo - Requisiti e metodi di prova

EN 588-2:2001 Tubi rinforzati con fibre per impianti di raccolta e scarico dei liquami - Parte 2: Pozzetti e camere di ispezione

EN 682:2001 Guarnizioni di gomma - Requisiti dei materiali per le guarnizioni utilizzate nelle condutture e nei sistemi di alimentazione dei gas e degli idrocarburi liquidi

(1) La data in cui ha fine il periodo di coesistenza è la stessa a partire dalla quale la presunzione di conformità deve essere basata sulle specifiche tecniche armonizzate (norme armonizzate oppure benestare tecnici armonizzati). Essa coincide con la data di ritiro delle specifiche tecniche nazionali in contrasto con quelle armonizzate.

(2) Organismo europeo di normalizzazione: CEN - rue de Stassart/Stassartstraat 36, B-1050 Bruxelles, te. (32-2) 550 08 11, fax (32-2) 550 08 19 (www.cenorm.be).

(Gazzetta ufficiale delle Comunità europee serie C 154/5 del 28/6/2002)

15.10.2003

Denuncia degli infortuni nel settore estrattivo - Entro questa data il direttore responsabile dei lavori deve trasmettere, all'autorità di vigilanza competente, un prospetto riassuntivo, anche se negativo, degli infortuni verificatisi nel mese precedente e che abbiano comportato un'assenza dal lavoro di almeno tre giorni.
Scadenza mensile

(Art. 25, comma 8, D.Lgs. 25/11/1996, n. 624)

16.10.2003

Energia elettrica - Entro oggi il Gestore della rete di trasmissione nazionale dell’energia elettrica (GRTN) deve trasmettere al Ministero delle Attivita' Produttive un rapporto sugli impianti di generazione di potenza superiore a 10 MVA esistenti in Italia. In questo rapporto devono essere specificati, per ciascun impianto: tipologia, potenza nominale, potenza efficiente, potenza disponibile all’esercizio, indicazioni su tempi e condizioni tecniche per l’avvio o il rientro in esercizio della potenza non disponibile alla data del 16 ottobre 2003.
Il rapporto dovra' anche contenere l’elenco degli impianti che, per periodi significativi compresi dal 20 giugno 2002 al 30 giugno 2003, non hanno immesso energia in rete o fornito i servizi ausiliari, specificando la causa e la durata di tali indisponibilità e formulando proposte per l’eventuale ripresa.
Scadenza annuale

(Art. 1, D.M. 25/6/2003)

20.10.2003

Denuncia al CONAI e calcolo del contributo sugli imballaggi relativo al mese di settembre 2003 - Entro il 20 ottobre gli iscritti al CONAI ed in regime di dichiarazione mensile, devono calcolare sulla base delle fatture emesse o dei documenti ricevuti il contributo prelevato o dovuto nel mese precedente distinguendo gli importi relativi a ciascuna tipologia di materiale e indicando il relativo consorzio o altro soggetto associativo costituito ai sensi dell'art. 38, comma 3, del D.Lgs. n. 22/97 (Decreto Ronchi). Gli importi dovuti dovranno essere versati al CONAI entro 90 giorni su uno o più dei sei conti correnti bancari, ognuno relativo a una tipologia di materiale. La dichiarazione deve essere presentata ogni mese dalle imprese che nell'anno solare precedente hanno dichiarato un contributo ambientale per singolo materiale di importo superiore a 60 milioni.
La liquidazione deve essere conforme al modello allegato al regolamento CONAI e deve essere conservata dal consorziato in apposito registro per cinque anni.
Scadenza mensile

(Art. 7, comma 10 - Regolamento CONAI)

21.10.2003

Veicoli fuori uso - Entro il 21 ottobre il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti deve trasmettere all’APAT i dati: 
sulle immatricolazioni di nuovi veicoli avvenute nell’anno solare precedente;
pervenuti dai centri di raccolta per i veicoli fuori uso ad essi consegnati;
sulle cancellazioni che provengono da PRA.
Scadenza annuale

(Art. 11, comma, D.Lgs. 24/6/2003, n. 209)

24.10.2003

Decreto Biagi - Entra oggi in vigore il c.d. Decreto Biagi sulla riforma del mondo del lavoro (Attuazione delle deleghe in materia di occupazione e mercato del lavoro, di cui alla legge 14 febbraio 2003, n. 30). 

(D.Lgs, 10/9/2003, n. 276)

29.10.2003

Preparati pericolosi - Entro mercoledì 29/10/2003 dovranno essere smaltite tutte le scorte dei preparati pericolosi presenti nel magazzino del produttore, purché conformi alla normativa previgente al D.Lgs. n. 65/2003.

(Art. 20, c. 3, D.Lgs. 14/3/2003, n. 65)

31.10.2003

Tassa discariche - Entro oggi i gestori di discariche o di impianti di incenerimento senza recupero energetico devono versare alla regione il tributo speciale per il deposito in discarica di rifiuti solidi intervenuto dal 1 aprile al 30 settembre 2003. Il versamento va, infatti, effettuato entro il mese successivo alla scadenza del trimestre solare in cui sono state effettuate le operazioni di deposito. Le modalità di versamento sono rimesse alla disciplina regionale. Per l’omessa o infedele registrazione delle operazioni di conferimento in discarica è prevista la sanzione amministrativa pecuniaria commisurata al 50% del tributo relativo all’operazione. Le sanzioni sono ridotte ad un 1/4 se, entro il termine per ricorrere alle commissioni tributarie, interviene adesione del contribuente e contestuale pagamento del tributo, se dovuto, e della sanzione.
Scadenza trimestrale

(Art. 3, commi 30 e 31, Legge 28/12/1995, n. 549: "Misure di razionalizzazione della finanza pubblica" (Finanziaria 1996) - G.U. S.O. n. 302 del 29/12/1995) 

31.10.2003

Inquinamento acustico negli aeroporti - Entro il 31 ottobre 2003 le Regioni devono trasmettere ai Ministeri dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e delle Infrastrutture e dei Trasporti una relazione sul monitoraggio del rumore aeroportuale notturno (dalle ore 23 alle 6). Rimangono, comunque, esclusi i voli di Stato, quelli sanitari e di emergenza. La comunicazione serve per consentire la verifica che i voli notturni siano effettuati con aerei che soddisfino i requisiti acustici previsti dalla Convenzione di Chicago del 7 dicembre 1944, ratificata con legge 17 aprile 1956, n. 561.
Tale obbligo di comunicazione regionale è vigente dal 18 dicembre 1999 e cioè dall’entrata in vigore del D.P.R. 9 novembre 1999, n. 476 che, con il suo articolo 1, ha interamente modificato l’articolo 5 del D.P.R. 496/1997.
Sono esentati i voli di Stato, sanitari e di emergenza.
Scadenza mensile

(Art. 1, D.P.R. 9/11/1999, n. 476)

31.10.2003

Campionamento acque da balneazione - Entro oggi, 31 ottobre 2003, le Arpa devono trasmettere al Ministero della salute i risultati dei campionamenti effettuati sulla qualità delle acque di balneazione nel mese di settembre 2003.
Le analisi vanno eseguite in base a:
- parametri;
- valori limite;
- frequenza campioni;
- metodi di analisi;
indicati nell'allegato 1 al Dpr 8 giugno 1982, n. 470.
Si ricorda che la legge 11 luglio 2002, n. 140 (di conversione del Dl 10 maggio 2002, n. 92) ha prorogato al 31 dicembre 2003 il termine entro il quale varranno limiti più permissivi sulla presenza di ossigeno (tra 50 e 170) nelle acque balneabili in deroga a quanto disposto dal citato D.P.R. 470.
Scadenza mensile

(Art. 2, lett. c) e d) - Art. 4, c. 3 del D.P.R. 8/6/1982, n. 470 - Art. 18, c. 1, lett. b) della Legge 29/12/2000, n. 422 - Legge Comunitaria 2000)

31.10.2003

Territori incendiati - Entro oggi i Sindaci devono compilare ed inviare alla regione ed al Ministero dell’ambiente la planimetria del territorio comunale che è stato invaso e percorso dagli incendi. Tale individuazione consente alle aree incendiate di non essere destinate ad usi diversi da quelli esistenti prima dell’incendio per almeno dieci anni. Tale vincolo decennale deve comparire su tutti gli atti di compravendita di beni immobili ubicati nei territori incendiati. In caso contrario, i relativi atti sono affetti da nullità.
Scadenza annuale

(Art. 9, ultimo comma, Legge 47/1995)

31.10.2003

Domanda ippc per impianti produzione energia elettrica - Aria - Soggetti obbligati - I gestori di impianti di produzione di energia elettrica, esclusi quelli da fonti rinnovabili di energia e da rifiuti ai sensi del D.Lgs. n. 22/97 , esistenti al 10/11/1999 ed aventi potenza termica compresa tra 800 e 1.499 MW termici.
Adempimento
- I soggetti obbligati devono presentare domanda di autorizzazione integrata ambientale, di cui all' art 4 del D.Lgs. n. 372/99, alla Direzione per la valutazione di impatto ambientale del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio. 
La domanda deve essere presentata tra il 1 settembre ed il 31 ottobre 2003 salvo vengano pubblicate, con novanta giorni di anticipo sulla scadenza stabilita, le linee guida per l'individuazione e l'utilizzazione delle migliori tecniche disponibili, previste dallo stesso decreto all' art 3 del D.Lgs. n. 372/99 , comma 2; in quest'ultima ipotesi i gestori devono presentare la domanda di autorizzazione integrata ambientale entro 150 giorni dalla pubblicazione del decreto contenente le linee guida menzionate, anziché entro il 31/10/2003.

Home page  >  Indice scadenzario
  
  
Sicurezzaonline declina ogni e qualsiasi responsabilità per possibili errori od omissioni nei testi
e negli ipertesti più sopra riportati, nonché per eventuali danni derivanti dall'uso delle informazioni in essi contenuti.
           

Home page | In primo piano | Legislazione | Enti normativi | Norme tecniche | Aziende | Forum | Faq | Special links | Come abbonarsi