Scadenzario

 

FEBBRAIO 2001

 

SCADENZA

ADEMPIMENTO - OBBLIGO

01.02.2001

Lavoro straordinario - Entro oggi le imprese industriali che nel corso del mese di gennaio hanno superato di 20 ore l'orario contrattuale settimanale devono darne comunicazione al settore ispettivo presso la Direzione Provinciale del Lavoro. L'adempimento è obbligatorio per le imprese che calcolano l'orario con riferimento alla media delle prestazioni lavorative in un periodo plurisettimanale, ma l'orario plurisettimanale non deve eccedere le 45 ore.

(Art. 2, comma 1, D.M. 3/8/1999)

04.02.2001

Legge comunitaria 2000 - Oggi 4 febbraio entra in vigore la legge comunitaria 2000 che prevede la delega al Governo per dare attuazione a numerosi obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia alle Comunità europee, relativi, fra l’altro all’alimentazione degli animali, i prodotti fitosanitari, le discariche di rifiuti, il settore marittimo. Il provvedimento in particolare punta, inoltre, a fornire maggiori garanzie per la salute dei lavoratori che operano a videoterminale, apportando modifiche al titolo VII del D. Lgs. n. 626/94. Cambia in primo luogo la definizione stessa dell'addetto al videoterminale - ora individuato come " il lavoratore che utilizza un'attrezzatura munita di videoterminali, in modo sistematico o abituale, per venti ore settimanali" prevedendo un ampliamento anche nei riguardi dei lavoratori con contratto part-time e di tutti quelli che comunque non raggiungono il limite delle quattro ore, pur lavorando al videoterminale anche per oltre 30 ore settimanali.

(Legge 29/12/2000, n. 422, G.U. 20/1/2001, n. 16, Suppl. Ord. n. 14)

13.02.2001

Registrazione dei serbatoi interrati - Scade il termine entro il quale i titolari di concessione o autorizzazione di serbatoi interrati devono provvedere alla registrazione o autorizzazione dei serbatoi interrati a oggi in loro possesso alla data del 13 agosto 1999 (epoca di entrata in vigore del decreto 246/99), inclusi quelli non più operativi. In particolare, dovrà essere utilizzato il modulo riportato nell'allegato A del D.M. n. 246/1999, inviandolo alla Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente competente per territorio ovvero, nel caso in cui questa non fosse ancora costituita, all'organismo individuato in via transitoria dalla regione. La registrazione dovrà essere aggiornata se interverrà una qualsiasi modifica. 

(Art. 10, comma 2, D.M. 24/5/1999, n. 246)

15.02.2001

Denuncia degli infortuni nel settore estrattivo - Entro questa data il direttore responsabile dei lavori deve trasmettere, all'autorità di vigilanza competente, un prospetto riassuntivo, anche se negativo, degli infortuni verificatisi nel mese precedente e che abbiano comportato un'assenza dal lavoro di almeno tre giorni. 

(Art. 25, comma 8, D.Lgs. 25/11/1996, n. 624)

20.02.2001

Denuncia al CONAI e calcolo del contributo sugli imballaggi relativo al mese di gennaio 2001 - Entro il 20 febbraio gli iscritti al CONAI ed in regime di dichiarazione mensile, devono calcolare sulla base delle fatture emesso o dei documenti ricevuti il contributo prelevato o dovuto nel mese precedente distinguendo gli importi relativi a ciascuna tipologia di materiale e indicando il relativo consorzio o altro soggetto associativo costituito ai sensi dell'art. 38, comma 3, del D. Lgs. 22/97. Gli importi dovuti dovranno essere versati al CONAI entro 90 giorni su uno o più dei sei conti correnti bancari, ognuno relativo a una tipologia di materiale.

La liquidazione deve essere conforme al modello allegato al regolamento CONAI e deve essere conservata dal consorziato in apposito registro per cinque anni.

(art. 7, comma 10 del Regolamento del CONAI)

24.02.2001

Sportelli unici per gli impianti produttivi - Il 24 febbraio 2001 entra in vigore Decreto del Presidente della Repubblica 7 dicembre 2000, n. 440 "Regolamento recante modifiche ed integrazioni al decreto del Presidente della Repubblica 20 ottobre 1998, n. 447, in materia di sportelli unici per gli impianti produttivi". 

Il decreto modifica ed integra in più parti il DPR 447/98 recante norme di semplificazione dei procedimenti di autorizzazione per la realizzazione, l'ampliamento, la ristrutturazione e la riconversione di impianti produttivi, per l'esecuzione di opere interne ai fabbricati, nonché per la determinazione delle aree destinate agli insediamenti produttivi, a norma dell'articolo 20, comma 8, della legge 15 marzo 1997, n. 59, sono apportate le seguenti modificazioni.

(D.P.R. 7/12/2000, n. 440)

24.02.2001

Classificazione, imballaggio ed etichettatura delle sostanze pericolose - In data odierna entra in vigore il decreto del Ministero della sanità 30 ottobre 2000 che rettifica il Decreto 10 aprile 2000 di recepimento della direttiva 98/98/CE della Commissione del 15 dicembre 1998 e delle rettifiche alle direttive 98/73/CE e 98/98/CE della Commissione recanti rispettivamente ventiquattresimo e venticinquesimo adeguamento al progresso tecnico della direttiva 67/548/CEE del Consiglio concernente il ravvicinamento delle disposizioni legislative, regolamentari e amministrative relative alla classificazione imballaggio e all'etichettatura delle sostanze pericolose. Il decreto, oltre a sostituire il titolo del D.M. 10 aprile 2000, sostituisce anche il Titolo I/B.

(D.M. 30/10/2000)

28.02.2001

Sicurezza degli impianti a fune - Oggi è la prima scadenza entro la quale le Regioni devono trasmettere al Ministero dell'Industria, del commercio e dell'artigianato, nonché a quello dei Trasporti e della navigazione, la relazione sullo stato di attuazione dei progetti ammessi alle agevolazioni, sulla valutazione dei risultati conseguiti, nonché sui miglioramenti dei livelli di sicurezza e dell'innovazione tecnologica, secondo i modelli standard all'uopo stabiliti dal Ministero dell'Industria d'intesa con il Ministero dei Trasporti. 

(Art. 5, D.M. 24/11/1999)

28.02.2001

Relazione sull'amianto - Le imprese che utilizzano amianto nei processi produttivi o che svolgono attività di smaltimento e bonifica devono presentare entro oggi una relazione alle Regioni ed alle ASL nel cui ambito sono situati gli impianti o si svolgono le attività di bonifica e smaltimento. Per il mancato invio della relazione scatta una sanzione pecuniaria da 5 a 10 milioni di lire.

(Art. 15, comma 4, della Legge n. 257/92)

       
     
Sicurezzaonline declina ogni e qualsiasi responsabilità  per possibili errori od omissioni nei testi
e negli ipertesti più sopra riportati, nonché per eventuali danni derivanti dall'uso delle informazioni in essi contenuti.
             

Home page | In primo piano | Legislazione | Enti normativi | Norme tecniche | Aziende | Forum | Faq | Special links | Come abbonarsi