Info-crono-archivio

    

4 AGOSTO 2004

      

         

04/08/2004
Protezione dei passeggeri contro gli urti laterali dei veicoli: ISO presenta WorldSID
 

Importanti sviluppi tecnologici applicati alla progettazione dei veicoli e alla sicurezza dei passeggeri sono tra i benefici attesi dal primo manichino per "crash test" laterale accettato a livello internazionale, presentato ufficialmente lo scorso 22 giugno a Ginevra nel corso di una riunione del World Forum for Harmonization of Vehicle Regulations.

Si chiama WorldSID (World Side Impact Dummy) ed è stato presentato dal gruppo di studio che ne ha supervisionato lo sviluppo (ISO WorldSID Task Group) ad un gruppo di esperti dell'ISO/TC 22 "Road vehicles" ed a quelli dell'European New Car Assessment Programme (Euro NCAP) e del World Forum for Harmonization of Vehicle Regulations (WP.29).

In fase di studio dal 1997, WorldSID rappresenta una conquista dell'armonizzazione mondiale per la sua precisione nel simulare la forza e i movimenti di un essere umano (214 sensori registrano i dati, che vengono poi immagazzinati in una memoria speciale integrata al manichino facendolo il più tecnologicamente avanzato -e probabilmente in più intelligente- del mondo). Il risultato sarà:

  • l'eliminazione dell'impiego di differenti manichini nelle diverse regioni del mondo,

  • l'avvio di un metodo di prova comune -accettato sul piano internazionale- per la valutazione delle collisioni laterali sui veicoli,

  • il miglioramento della sicurezza dei passeggeri mediante un valido strumento comune messo a disposizione dei costruttori di automobili e dei ricercatori di avanzati modelli di simulazione delle reazioni umane alle collisioni.

Per assicurare la disponibilità di WorldSID all'intera comunità mondiale di ricerca applicata ai veicoli, il WG 5 "Anthropomorphic test devices" della SC 12 "Passive safety crash protection systems" dell'ISO/TC 22 sta mettendo a punto una norma internazionale. La ISO 15830, che verrà pubblicata nel corso del 2005, sarà costituita da quattro parti riunite sotto il titolo generale "Design and performance specifications for a 50th percentile male side impact dummy (WorldSID)" e comprenderà tutti i dettagli concernenti la progettazione, le specifiche dei materiali utilizzati e le norme necessarie per la fabbricazione del manichino.

Ulteriori informazioni sul sito Web dell'ISO (International Organization for Standardization) all'indirizzo:

http://www.iso.ch/iso/en/commcentre/pressreleases/2004/Ref919.html

      

         

04/08/2004

Una norma per combattere i traffici illegali di materiali radioattivi - Pur tralasciando intenzioni criminali -dal contrabbando di sostanze radioattive allo sviluppo di armamenti nucleari- i materiali radioattivi possono causare gravissime conseguenze alla popolazione, all'ambiente, alla salute e alla sicurezza dei lavoratori. I dati dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica relativi ai traffici illeciti nel campo del nucleare e di altri materiali radioattivi parlano chiaro: 884 gli incidenti registrati nel periodo gennaio 1993-dicembre 2003 collegabili a furti, possesso illecito, contrabbando, vendite illegali.
La nuova norma ISO 22188:2004 "Monitoring for inadverted movement and illicit trafficking of radioactive materials", messa a punto dall'ISO/TC 85 "Nuclear energy", permette di utilizzare più efficacemente i dispositivi atti ad identificare le sostanze radioattive ed offre ai paesi una base tecnica comune per organizzare le attività di sorveglianza.
Oltre a fornire linee guida relative all'utilizzo di strumenti fissi o mobili (per esempio manuali) di monitoraggio dei materiali radioattivi, la ISO 22188:2004 copre aspetti operativi quali tecniche di ricerca, localizzazione e possibile identificazione di sostanze radioattive presso i punti di controllo ai confini: posti di frontiera terrestri, porti marittimi, aeroporti e altri luoghi dove merci o persone sono oggetto di verifiche.
Il documento è destinato alle autorità per l'attuazione di misure volte a combattere i traffici illeciti, ai corpi preposti all'applicazione della legge (guardie di frontiera) che necessitano di direttive sulle procedure di sorveglianza e ai fabbricanti di materiali radioattivi.
Mentre la ISO 22188 descrive le procedure pratiche e i requisiti relativi alla strumentazione, l'
IEC (International Electrotechnical Commission), che ha seguito l'elaborazione del documento, sta sviluppando normative mirate agli strumenti di rilevazione.

Per informazioni:
Diffusione UNI
tel. 02 70024.200, fax 02 70105992
e-mail:
diffusione@uni.com

      

         

04/08/2004

Progetti ISO al voto preliminare - Segnaliamo i seguenti progetti di norme ISO (International Organization for Standardization), inerenti la sicurezza e salute sul lavoro, sicurezza nei trasporti, sicurezza alimentare e ambiente al voto preliminare:

Period from 2 June to 30 June 2004

Anaesthetic and respiratory equipment
ISO/DIS 10524-1:
*Pressure regulators for use with medical gas systems - Part 1: Pressure regulators and pressure regulators with flow-metering devices (Revision of ISO 10524:1995, ISO 10524:1995/Cor 1:1996)
Data di scadenza: 2004-11-03

Applications of statistical methods
ISO/DIS 3534-2:
*Statistics - Vocabulary and symbols - Part 2: Applied statistics (Revision of ISO 3534 - 2:1993)
Data di scadenza: 2004-11-22

Building construction machinery and equipment
ISO/DIS 18650-2
:
*Building construction machinery and equipment - Concrete mixers - Part 2: Procedure for examination of mixing efficiency
Data di scadenza: 2004-11-23

CASCO - Committee on conformity assessment 
ISO/IEC DGuide 53:
*Conformity assessment - Guidance on the use of an organization’s quality management system in product certification (Revision of ISO/IEC Guide 53:1988)
Data di scadenza: 2004-10-22
ISO/IEC DIS 17021:
Conformity assessment - Requirements for bodies providing audit and certification of management systems (Revision of ISO/IEC Guide 62:1996, ISO/IEC Guide 66:1999)
Data di scadenza: 2004-11-24

Concrete, reinforced concrete and pre-stressed concrete
ISO/DIS 1920-4.2:
*Testing of concrete - Part 4: Strength of hardened concrete (Revision of ISO 4012:1978, ISO 4013:1978, ISO 4108:1980)
Data di scadenza: 2004-08-25

Cosmetics
ISO/DIS 21149
:
*Cosmetics - Microbiology - Enumeration and detection of aerobic mesophilic bacteria
Data di scadenza: 2004-12-01
ISO/DIS 21150:
*Cosmetics - Microbiology - Detection of Escherichia coli
Data di scadenza: 2004-12-01
ISO/DIS 22717: *Cosmetics - Microbiology - Detection of Pseudomonas aeruginosa
Data di scadenza: 2004-12-01
ISO/DIS 22718:
*Cosmetics - Microbiology - Detection of Staphylococcus aureus
Data di scadenza: 2004-12-01

Cryogenic vessels
ISO/DIS 20421-1:
*Cryogenic vessels - Large transportable vacuum insulated vessels - Part 1: Design, fabrication, inspection and testing
Data di scadenza: 2004-12-01

Dentistry
ISO 6871-1: 1994/DAmd 1:
*Dental base metal casting alloys - Part 1: Cobalt-based alloys - Amendment 1
Data di scadenza: 2004-11-25
ISO 6871-2: 1994/DAmd 1:
*Dental base metal casting alloys - Part 2: Nickel-based alloys - Amendment 1
Data di scadenza: 2004-11-25
ISO/DIS 9173-1:
*Dentistry - Extraction forceps - Part 1: General requirements (Revision of ISO 9173 - 1:1991)
Data di scadenza: 2004-11-10
ISO/DIS 20126:
*Dentistry - Physical properties of manual toothbrushes
Data di scadenza: 2004-11-10
ISO/DIS 22112:
*Dentistry - Artificial teeth for dental prostheses
Data di scadenza: 2004-11-24

Dimensional and geometrical product specifications and verification
ISO 1101/DAmd 1:
Geometrical Product Specifications (GPS) - Geometrical tolerancing - Tolerances of form, orientation, location and run-out - Amendment 1: Representation of specifications in the form of a 3D model
Data di scadenza: 2004-11-25
ISO/DIS 10135:
Technical product documentation (TPD) - Drawing indications for moulded parts (Revision of ISO 10135:1994)
Data di scadenza: 2004-11-24

Earth-moving machinery
ISO/DIS 2867.3
:
Earth-moving machinery - Access systems (Revision of ISO 2867:1994)
Data di scadenza: 2004-09-03
ISO/DIS 6015:
Earth-moving machinery - Hydraulic excavators - Methods of determining tool forces (Revision of ISO 6015:1989)
Data di scadenza: 2004-12-02
ISO/DIS 15818:
*Earth-moving machinery - Lifting and tying-down devices
Data di scadenza: 2004-12-01

Ergonomics
ISO/DIS 9355-3
:
*Safety of machinery - Ergonomic requirements for the design of signals and control actuators - Part 3: Control actuators
Data di scadenza: 2004-11-23

Fire safety
ISO/DIS 3008:
*Fire resistance tests - Door and shutter assemblies (Revision of ISO 3008:1976)
Data di scadenza: 2004-11-29

Floor coverings
ISO/DIS 24341
:
Resilient floor coverings - Determination of length, width and straightness of sheet
Data di scadenza: 2004-11-22

Fluid power systems
ISO/DIS 6020-2
:
Hydraulic fluid power - Mounting dimensions for single rod cylinders, 16 MPa (160 bar) series - Part 2: Compact series (Revision of ISO 6020-2:1991)
Data di scadenza: 2004-12-06

Gas cylinders
ISO/DIS 14245
:
*Gas cylinders - Specifications and testing of LPG cylinder valves - Self-closing
Data di scadenza: 2004-11-11

Geosynthetics
ISO/DIS 10722-1
:
*Geotextiles and geotextile-related products - Procedure for simulating damage during installation - Part 1: Installation in granular materials (Revision of ISO/TR 10722-1:1998)
Data di scadenza: 2004-11-24
ISO/DIS 13433:
*Geotextiles and geotextile related products - Dynamic perforation test (cone drop test)
Data di scadenza: 2004-11-24

Graphic technology
ISO/DIS 12647-4
:
*Graphic technology - Process control for the manufacture of half-tone colour separations, proofs and production prints - Part 4: Publication gravure process
Data di scadenza: 2004-11-08
ISO/DIS 16612:
*Graphic technology - Variable printing data exchange using PPMLand PDF (PPML/VDX)
Data di scadenza: 2004-11-08

Industrial automation systems and integration
ISO/DIS 19440
:
*Enterprise integration - Constructs for enterprise modelling
Data di scadenza: 2004-11-10
ISO/DIS 20242-1:
*Industrial automation systems and integration - Service interface for testing applications - Part 1: Overview
Data di scadenza: 2004-11-11

Industrial trucks
ISO/DIS 24134
:
Industrial trucks - Requirements for automated functions on trucks - Specification
Data di scadenza: 2004-11-23

Information technology
ISO/IEC 8802-3/ DAmd 3:
*Information technology - Tele-communications and information exchange between systems - Local and metropolitan area networks - Specific requirements - Part 3: Carrier sense multiple access with collision detection (CSMA/CD) access method and physical layer specifications - Amendment 3: Maintenance 7
Data di scadenza: 2004-11-16
ISO/IEC 8802-3/ DAmd 4: *Information technology - Telecommunications and information exchange between
systems - Local and metropolitan area networks - Specific requirements - Part 3: Carrier sense multiple access with collision detection (CSMA/CD) access method and physical layer specifications - Amendment 4: Physical layer and management parameters for 10Gb/s operation, type 10GBASE-CX4
Data di scadenza: 2004-11-16
ISO/IEC DIS 20886:
*Information technology - Inter-national Security, Trust, and Privacy Alliance - Privacy Framework
Data di scadenza: 2004-12-11

Intelligent transport systems
ISO/DIS 14819-6
:
*Traffic and Traveller Information (TTI) - TTI Messages via Traffic Message Coding - Part 6: Encryption and conditional access for the Radio Data System - Traffic Message Channel ALERT C coding
Data di scadenza: 2004-11-10

Lifts, escalators and moving walks
ISO/DIS 22199
:
*Electromagnetic compatibility - Product family standards for lifts, escalators and moving walks - Emission
Data di scadenza: 2004-12-01
ISO/DIS 22200:
*Electromagnetic compatibility - Product family standards for lifts, escalators and moving walks - Immunity
Data di scadenza: 2004-12-01

Materials, equipment and offshore structures for petroleum, petrochemical and natural gas industries
ISO/DIS 15547-1:
*Petroleum, petrochemical and natural gas industries - Plate-type heat exchangers - Part 1: Plate-and- frame heat exchangers (Revision of ISO 15547:2000)
Data di scadenza: 2004-11-24
ISO/DIS 15547-2:
*Petroleum, petrochemical and natural gas industries - Plate-type heat exchangers - Part 2: Brazed aluminium plate-fin heat exchangers (Revision of ISO 15547:2000)
Data di scadenza: 2004-11-24

Optics and photonics
ISO/DIS 10110-1:
Optics and photonics - Preparation of drawings for optical elements and systems - Part 1: General (Revision of ISO 10110-1:1996)
Data di scadenza: 2004-11-04
ISO/DIS 14880-2:
*Microlens arrays - Part 2: Test methods for wavefront aberrations
Data di scadenza: 2004-11-15
ISO/DIS 15004-1:
*Ophthalmic instruments - Fundamental requirements and test methods - Part 1: General requirements applicable to all ophthalmic instruments (Revision of ISO 15004:1997)
Data di scadenza: 2004-11-03

Personal financial planning
ISO/DIS 22222-1:
Personal financial planning - Part 1: Terms and definitions, process and practice
Data di scadenza: 2004-11-25
ISO/DIS 22222-2:
Personal financial planning - Part 2: Ethical principles
Data di scadenza: 2004-11-25
ISO/DIS 22222-3:
Personal financial planning - Part 3: Requirements for competence of a financial planner
Data di scadenza: 2004-11-25
ISO/DIS 22222-4:
Personal financial planning - Part 4: Experience requirements
Data di scadenza: 2004-11-25
Personal safety - Protective clothing and equipment
ISO/DIS 16024.2:
*Personal protective equipment for protection against falls from a height - Flexible horizontal lifeline systems
Data di scadenza: 2004-08-30

Protective clothing
ISO/DIS 22613:
Protective clothing - General test methods and performance requirements for handprotection
Data di scadenza: 2004-11-18

Plastics
ISO/DIS 871
:
*Plastics - Determination of ignition temperature using a hot-air furnace (Revision of ISO 871:1996)
Data di scadenza: 2004-11-18

ISO/DIS 1265: *Plastics - Poly(vinyl chloride) resins - Determination of number of impurities and foreign particles (Revision of ISO 1265:1979)
Data di scadenza: 2004-11-10

ISO/DIS 10350-1: *Plastics - Acquisition and presentation of comparable single-point data - Part 1: Moulding materials (Revision of ISO 10350-1:1998)
Data di scadenza: 2004-11-18

Plastics pipes, fittings and valves for the transport of fluids
ISO 727-2:2002/ DAmd 1:
Fittings made from unplasticized poly(vinyl chloride) (PVC-U), chlorinated poly(vinyl chloride) (PVC-C) or acrylonitrile/butadiene/ styrene (ABS) with plain sockets for pipes under pressure - Part 2: Inch-based series - Amendment 1
Data di scadenza: 2004-12-01

Quality management and quality assurance
ISO 9000:2000/ DAmd 1:
Quality management systems - Fundamentals and vocabulary - Amendment 1
Data di scadenza: 2004-11-24

Round steel link chains, chain slings, components and accessories
ISO/DIS 3266:
Eyebolts grade 4 for general lifting purposes (Revision of ISO 3266:1984)
Data di scadenza: 2004-11-10

Small craft
ISO/DIS 12402-10.2
:
Personal flotation devices - Part 10: Selection and application of flotation devices and other relevant devices (Revision of ISO/WD 17061)
Data di scadenza: 2004-08-17

ISO/DIS 12402-6.2: Personal flotation devices - Part 6: Special purpose lifejackets and buoyancy aids - Safety requirements and additional test methods
Data di scadenza: 2004-08-17

Soil quality
ISO/DIS 10381-5.2:
Quality - Sampling - Part 5: Guidance on investigation of soil contamination of urban and industrial sites
Data di scadenza: 2004-08-09
ISO/DIS 15952:
Soil quality - Effects of pollutants on juvenile land snails (Helicidae) - Determination of the effects on growth by soil contamination
Data di scadenza: 2004-11-18
ISO/DIS 21268-1:
Soil quality - Leaching procedures for subsequent chemical and ecotoxicological testing - Part 1: Batch test using a liquid to solid ratio of 2 l to 1 kg
Data di scadenza: 2004-11-25
ISO/DIS 21268-2:
Soil quality - Leaching procedures for subsequent chemical and ecotoxicological testing of soil and soil materials - Part 2: Batch test using a liquid to solid ratio of 10 l/kg dry matter
Data di scadenza: 2004-11-25

ISO/DIS 22155: *Soil quality - Gas chromatographic quantitative determination of volatile aromatic and halogenated hydrocarbons and selected ethers - Static headspace method
Data di scadenza: 2004-11-25

Thermal performance and energy use in the built environment
ISO/DIS 23995:
*Thermal insulation for building equipment and industrial installations - Thermal transmittance - Determination of correction terms
Data di scadenza: 2004-11-10

*Available in English only

I progetti di norma UNI (puramente nazionali, ovvero non recepimenti di norme EN o adozioni di norme ISO) sottoposti alla fase di inchiesta pubblica, sono dosponibili on-line sul sito UNI all indirizzo http://catalogo.uni.com/pii/home.html e possono essere scaricati in formato PDF.
I progetti CEN e ISO in inchiesta pubblica possono invece essere acquistati presso l UNI: fax 02 70105992.

   

04/08/2004

Pubbliche amministrazioni: qualità e trasparenza passano dal web - La Giunta regionale della Lombardia ha varato un nuovo progetto di legge relativo alla qualità e alla trasparenza negli appalti pubblici. Il provvedimento, primo in Italia ad attuare la Direttiva comunitaria in materia (Direttiva 2004/18/CE), introduce una innovazione profonda nelle procedure fino ad ora utilizzate.
I principi cardine attorno al quale gira la nuova normativa che la Regione Lombardia si appresta a varare sono: semplificazione, qualità, trasparenza.
Una prima, significativa innovazione riguarda il ruolo di rilievo assunto dalla rete informatica e da Internet in particolare: il progetto di legge prevede infatti l'introduzione dell'asta via web, attraverso la quale verranno notevolmente abbreviati i tempi per l'aggiudicazione degli appalti e verranno semplificate notevolmente le procedure. Altre novità sono rappresentate dagli accordi quadro e dal modello cooperativo. Il primo prevede che le amministrazioni possano definire le linee principali degli appalti futuri con l'aiuto di operatori del settore; il modello cooperativo dà invece la possibilità a più amministrazioni, qualora lo ritengano utile e conveniente, di consorziarsi e predisporre un'unica gara di appalto per la fornitura di servizi.
Viene inoltre istituito il Garante della Trasparenza, il cui ruolo verrà ricoperto dal Difensore Civico, il cui compito sarà quello di verificare le procedure d'appalto che riguardano la Regione, gli Enti dipendenti e le ASL; viene lasciata ai Comuni e alle Province la scelta se istituire o meno, a loro volta, questo "soggetto terzo" con funzioni di controllo, ed eventualmente a chi assegnarne le competenze.
Il provvedimento, che fissa, per la prima volta in questo settore, una normativa uniforme che vale per tutti gli enti pubblici lombardi -e quindi Regione, Province, Comuni e Comunità Montane- introduce inoltre una regola di grande importanza a garanzia della qualità, dell'efficacia e dell'efficienza degli appalti: a tutti i partecipanti alle gare verrà chiesta la certificazione di qualità in conformità alle norme della famiglia UNI EN ISO 9000.
A questo proposito è doveroso ricordare il Protocollo d'intesa firmato lo scorso 4 marzo, a Roma, presso la sede della Conferenza dei Presidenti delle Regioni e Province autonome, tra il Presidente della Conferenza, Enzo Ghigo ed i Presidenti di ITACA (Associazione nazionale per l’Innovazione e la Trasparenza degli Appalti e per la Compatibilità Ambientale), Ass.re Lombardia ai lavori pubblici Carlo Lio, e dell'UNI (Ente Nazionale Italiano di Unificazione), Paolo Scolari.
Sul tema della qualità nelle procedure di appalto, UNI ha già pubblicato una specifica norma (UNI 10943:2001) che individua i criteri di attestazione delle procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici di lavori, forniture e servizi.
Per ulteriori informazioni:
Direttiva 2004/18/CE - relativa al coordinamento delle procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici di lavori, di forniture e di servizi Progetto di Legge Appalti - Portale Regione Lombardia

      

         

04/08/2004

Appalti di forniture pubbliche: due nuove direttive - Destinati a fornitori, opere o servizi, gli appalti di forniture pubbliche sono vincolati dalle direttive dell'Unione Europea e la normazione gioca in essi un ruolo significativo: le autorità pubbliche hanno infatti l'obbligo di includere in ogni contratto i riferimenti a norme nazionali che recepiscono normative europee. La legislazione si avvale di specifiche tecniche per quanto riguarda livelli di prestazione, requisiti di funzionamento, caratteristiche ambientali, progettazione degli ambienti e accessibilità.
Su richiesta della Commissione Europea, il Comitato europeo di normazione (CEN) ha messo a punto all'incirca 300 norme europee destinate a specifici settori coinvolti dalle forniture pubbliche (per citarne alcuni: approvvigionamento dell'acqua, drenaggio e scarichi, gas, elettricità, trasporti, equipaggiamento ferroviario, interoperabilità, qualificazione delle imprese di costruzione, servizi postali) e con più di 9000 norme europee, il CEN oggi offre una esauriente collezione normativa.
In materia di appalti di forniture pubbliche, sono entrate in vigore lo scorso 30 aprile (pubblicate nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea L134) due nuove direttive:

  • la 2004/17/CE, che coordina le procedure di appalto degli enti erogatori di acqua e di energia, degli enti che forniscono servizi di trasporto e servizi postali

  • la 2004/18/CE, relativa al coordinamento delle procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici di lavori, di forniture e di servizi.

Gli Stati membri sono tenuti ad adottare le due nuove direttive entro il 31 gennaio 2006.

      

         

04/08/2004

La "Carta di qualità" del servizio postale - E’ stata presentata ufficialmente la "Carta di qualità" dei prodotti postali che deriva da un’iniziativa congiunta di Poste Italiane e del Consiglio nazionale consumatori e utenti (CNCU) per tutelare meglio i consumatori contro ritardi, smarrimenti, mancate consegne e altri disservizi per i quali si potrà chiedere un rimborso.
L’iniziativa prevede la distribuzione di materiale informativo (1 milione e mezzo di copie della Carta di qualità e 50 mila locandine) nei 14 mila uffici postali e la possibilità di avere chiarimenti proprio dai rappresentanti delle associazioni di consumatori in appositi corner informativi allestiti in 135 uffici Postali (aperti dalle 10 alle 18, tranne il sabato fino alle 13), nei principali capoluoghi di provincia.
"Il servizio fornito da Poste Italiane è sicuramente quello che unisce i cittadini nel modo più diffuso e continuo - ha commentato Daniela Primicerio, presidente del CNCU - lungo tutto il territorio nazionale, e anche nel resto del mondo. Da qui la rilevanza dell’attività svolta dal Consiglio sulle Carte dei servizi, ritenute essenziali per l’utente, per verificare i requisiti di qualità che definiscono standard di efficacia dei servizi erogati. Altrettanto rilevante -ha continuato Primicerio- è che, a determinare parametri e procedure, ci sia l’Autorità di regolamentazione presso il ministero delle Comunicazioni che è chiamata, pertanto, a sentire il parere del CNCU".
Qualità vuol dire semplificazione e trasparenza delle informazioni su tutti i prodotti offerti, con una definizione per ciascun prodotto postale di tempi e modalità di erogazione. Nel documento si parla anche di qualità in merito alla gestione dei reclami che potrà avvenire per i casi più semplici chiamando direttamente Poste italiane (call center 803.160 o inviando un’email ad
info@poste.it) e, per i casi più articolati, la possibilità, senza ricorrere al giudice, di avviare una procedura di conciliazione con il sostegno delle associazioni dei consumatori.

(Fonte: Unione Nazionale Consumatori, Agenzia n. 5122 del 15 luglio 2004)


Si ricorda che per quanto riguarda la qualità nei servizi UNI ha pubblicato numerose norme tra cui la UNI 10600 sulla gestione dei reclami e la UNI 11098 sulla rilevazione della soddisfazione del cliente.
A livello europeo i servizi postali sono seguiti dal comitato tecnico CEN/TC 331 "Postal services", la cui attività viene interfacciata a livello nazionale dal GL3 della Comissione Servizi dell'UNI che finora ha pubblicato numerose norme in questo settore.

Vai all'elenco di tutte le norme UNI sui servizi postali.

   

        

Fonte: UNI - Ente Nazionale Italiano di Unificazione

 

 

                             
                             
 Sicurezzaonline declina ogni e qualsiasi responsabilità per possibili errori od omissioni,
nonché per eventuali danni derivanti dall'uso dei testi e dei relativi collegamenti ipertestuali sopra riportati
                   

Home page | In primo piano | Legislazione | Enti normativi | Norme tecniche | Aziende | Forum | Faq | Special links | Come abbonarsi