GIURISPRUDENZA

   

VALUTAZIONE DEI RISCHI

Argomenti trattati nelle sentenze

 
DATORE DI LAVORO E VALUTAZIONE RISCHI IN AZIENDE FINO A DIECI DIPENDENTI

Ma ciò non esonerava anche il datore di lavoro dal predisporre e tenere il documento di valutazione dei rischi nel contenuto meno analitico di cui al comma 1; documento che doveva comunque contenere la valutazione di tutti i rischi per la sicurezza e per la salute dei lavoratori, ivi compresi quelli riguardanti .....

Vai alla sentenza per esteso >>  

Con questa sentenza e' stata inflitta una ammenda ad un datore di lavoro di una azienda di piccole dimensioni per non aver predisposto ...

Vai alla sentenza per esteso >>  

FIRME SUL DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI

Orbene, è indiscutibile la permanenza della responsabilità per la sicurezza in capo al R. che, quale datore di lavoro, aveva l'obbligo, non delegabile a norma del D.Lgs. n. 81 del 2008, art. 17, comma, lett. a), di effettuare la valutazione dei rischi per la salute e la sicurezza al fine della redazione del relativo documento previsto dall'art. 28 (DVR) che deve essere sottoscritto dal datore di lavoro e dal responsabile del servizio di prevenzione e protezione ma ai soli fini della prova della  .....

Vai alla sentenza per esteso >>  

Il lavoratore ha diritto a copia del documento di valutazionE?

Con questa sentenza, molto importante, e' stato sancito che il datore di lavoro su richiesta di consegna del Documento di Valutazione dei Rischi deve  ...

Vai alla sentenza per esteso >>  

Il datore di lavoro deve “avere la cultura, la “forma mentis” del garante di un bene prezioso qual'è certamente l'integrità del lavoratore” e deve quindi “accuratamente illustrare agli operai i pericoli cui vanno incontro”, deve “pretendere che ...

Vai alla sentenza per esteso >>  

MANCATA REDAZIONE DEL DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI

L'imputazione richiama, inoltre, l'art. 17, comma 1, lett. a) d.lgs. 81/2008, che vieta al datore di lavoro di delegare la valutazione di tutti i rischi con la conseguente elaborazione del documento previsto dall'articolo 28; l'art. 28, commi 1 e 2 lett. a) e lett. d) del medesimo decreto, che individua l'oggetto della valutazione dei rischi, che deve riguardare tutti quelli concernenti la sicurezza e la salute dei lavoratori, precisando che il relativo documento deve avere data certa e contenere, tra l'altro, una relazione sulla valutazione di tutti i rischi per la sicurezza e la salute durante l'attività lavorativa, nella quale siano specificati i criteri adottati per la valutazione stessa e l'individuazione delle procedure per  ...

Vai alla sentenza per esteso >>  

Obbligo della valutazione dei rischi

La valutazione del rischio è operazione complessa che consiste nell’analisi dei dati e nella loro valutazione, in funzione di una concomitante definizione delle misure da attuare per eliminare o, ove impossibile, ridurre il rischio individuato; essa sfocia peraltro in una compiuta  ...

Vai alla sentenza per esteso >>  

                            
                         
Sicurezzaonline declina ogni e qualsiasi responsabilità per possibili errori od omissioni, 
nonché per eventuali danni derivanti dall'uso dei testi e dei relativi ipertesti sopra riportati.
    

Home page | In primo piano | Legislazione | Enti normativi | Norme tecniche | Aziende | Forum | Faq | Special links | Come abbonarsi