GIURISPRUDENZA

   

AGRICOLTURA

Argomenti trattati nelle sentenze

 

CADUTA A TERRA DA SCALA NON ADEGUATAMENTE FISSATA

La responsabilità dell'imprenditore per la mancata adozione delle misure idonee a tutelare l'integrità fisica del lavoratore discende o da norme specifiche o, quando queste non siano rinvenibili, dalla norma di ordine generale di cui all'art. 2087 c.c., la quale impone all'imprenditore l'obbligo di adottare nell'esercizio dell'impresa tutte quelle misure che, secondo la particolarità del lavoro in concreto svolto dai dipendenti, si rendano necessarie a tutelare l'integrità fisica dei lavoratori.
Tale responsabilità è esclusa solo in caso di .....

Vai alla sentenza per esteso >>  

CADUTA DA UN ALBERO

Il giudice di appello ha rilevato che subito dopo il fatto S.G., fattore dell'impresa agricola datrice di lavoro, la stessa C. ed altri testi avevano dichiarato che il P. era caduto da un pioppo che stava potando per ordine dello S., ma che successivamente le stesse persone, compresa la C., nel corso del procedimento penale a carico del titolare dell'impresa agricola e del fattore S. per omicidio colposo, avevano dichiarato che .....

Vai alla sentenza per esteso >>  

INFORTUNIO MORTALE CON TRATTORE E RESPONSABILITA' ANCHE IN ASSENZA DI DELEGA FORMALE

In tema di prevenzione degli infortuni sul lavoro, il ...... di una struttura aziendale è destinatario, al pari del datore di lavoro, dei precetti antinfortunistici, indipendentemente dal conferimento di una delega di funzioni .....

Vai alla sentenza per esteso >>  

MORTE DEL PASSEGGERO DI UN TRATTORE

Perché si possa configurare un’ipotesi di responsabilità indiretta del datore di lavoro ex art. 2049 c.c., non occorre che vi sia un vero e proprio nesso di causalità tra le mansioni affidate al lavoratore e l’evento lesivo. Infatti, è sufficiente che sussista un semplice rapporto di .....

Vai alla sentenza per esteso >>  

RIBALTAMENTO TRATTORE: AZIONE DI REGRESSO DELL'INAIL

la conclusione può essere favorevole al giudicabile solo se la prova dell'insussistenza del fatto, o dell'estraneità ad esso dell'imputato, risulti evidente sulla base degli stessi elementi e delle medesime valutazioni posti a fondamento della sentenza impugnata, senza possibilità di nuove indagini ed ulteriori accertamenti che sarebbero incompatibili con il .....

Vai alla sentenza per esteso >>  

VENDEMMIA: INFORTUNIO CON UNA MACCHINA E TUTELA PREVENZIONALE DEI TERZI

Secondo un consolidato orientamento di questa Corte di legittimità, anche i terzi, quando si trovano esposti ai rischi di un'attività lavorativa, devono ritenersi destinatari delle norme di prevenzione per cui non rileva che ad infortunarsi sia stato un lavoratore subordinato, un soggetto a questi equiparato o, addirittura, una persona estranea all'ambito imprenditoriale, purchè sia ravvisabile il .....

Vai alla sentenza per esteso >>  

TRATTORE E ASSENZA REQUISITI DI SICUREZZA

All'imputato, nella qualità di datore di lavoro di (Omissis), era stato contestato di avere cagionato la morte del predetto lavoratore per colpa consistita in imprudenza, negligenza e nella violazione delle norme contestate, omettendo di adottare tutte le misure necessarie a tutelare l'integrità fisica del prestatore di lavoro, non adeguando il .....

Vai alla sentenza per esteso >>  

                          
Sicurezzaonline declina ogni e qualsiasi responsabilità per possibili errori od omissioni, 
nonché per eventuali danni derivanti dall'uso dei testi e dei relativi ipertesti sopra riportati.
    

Home page | In primo piano | Legislazione | Enti normativi | Norme tecniche | Aziende | Forum | Faq | Special links | Come abbonarsi