FAQ

       

AMBIENTE

    

1

Domanda
Se il Protocollo di Kyoto è vincolante da 2008 in poi perché devo iniziare adesso a ridurre le emissioni?

Risposta
L'anno di riferimento su cui calcolare la riduzione percentuale è il
..... (continua)  

2

Domanda
Che cosa succede se un paese incluso nell'Annesso I non rispetta i vincoli di emissione?

Risposta
Se un paese incluso nell'Annesso I non rispetta i vincoli di emissione gli
..... (continua)  

3

Domanda
Che cosa è una tonnellata di CO2equivalente?

Risposta
È un'unità comune che permette di misurare insieme
..... (continua)  

4

Domanda
Quale è il prezzo di un permesso di una tonnellata di CO2 eq?

Risposta
Il prezzo del credito di emissione
..... (continua)  

5

Domanda
Quando nelle tabelle C.1 (capacità produttiva), D.1.1. (materie prime), E.1.1. (emissioni) si parla di attività produttiva si deve fare riferimento all'attività IPPC oppure alle singole linee di lavorazione? Ad esempio, un impianto di produzione vetro costituito da varie linee di produzione, si considera come una sola attività produttiva oppure si devono considerare singolarmente tutte le linee di lavorazione che fanno parte dell'impianto di produzione vetro (prima lavorazione, seconde lavorazioni...)? Oppure se una ditta possiede due attività IPPC (esempio: zincatura e cataforesi) e poi svolge anche anche altre due lavorazioni (vernici natura liquida e verniciatura a polveri), quando si parla di impianto si considerano tutte e quattro e attività, mentre quando si parla di attività produttiva si considerano le quattro attività singolarmente? Ma se nell'ambito della verniciatura a polveri ci sono tre linee di lavorazione, le schede relative alle emissioni, scarichi, capacità produttiva...devono essere compilate singolarmente per ogni singola linea oppure si può compilare una sola scheda per l'attività di verniciatura a polveri riassumendo i dati relativi alle tre linee?

Risposta
Per attività produttiva si intendono tutte le attività che si svolgono all'interno di un
..... (continua)  

6

Domanda
Se un impianto possiede emissioni autorizzate ai sensi del DPR 203/88 art. 6/12/15 (sottoposte a controllo periodico) ed emissioni poco significative, nel calcolo delle emissioni totali dell'impianto si devono considerare entrambe? Anche se per le emissioni poco significative non si hanno a disposizione le analisi e le caratteristiche?

Risposta
La ratio della normativa è quella di considerare l'emissione
..... (continua)  

7

Domanda
Vorremmo chiarimenti in merito all'applicazione della definizione di "impianto esistente" riportata nell'art. 2, comma 4 del D.Lgs. 372/99, ovvero: - se un impianto IPPC è in esercizio da prima del 1999 e a quella data già possiede tutte le autorizzazioni ambientali o ha presentato richieste complete delle autorizzazioni ....., allora rientra nella definizione del decreto 372/99. MA, se lo stesso impianto negli anni successivi al 1999 ha attivato altre linee di produzione, oppure ha apportato delle mofiche agli impianti, oppure ha attivato ulteriori punti di emissione (che quindi risultano autorizzati dopo il 1999), rientra ancora nella definizione di impianto esistente? E quindi la domanda di autorizzazione integrata ambientale deve tener conto di tutte le variazioni apportate e quindi deve fornire un quadro completo della situazione dell'impianto fino ad oggi? Oppure le modifiche apportate dal 1999 ad oggi rientrano nella casistica dei NUOVI IMPIANTI? E quindi nella AIA bisogna tener conto della situazione esistente al 1999, tralasciando tutto il resto che poi rientrerà nella futura legge per i nuovi impianti? Ma allora, nel caso in cui bisogna fermarsi al 1999, i dati ambientali sui consumi, produzione, emissioni, scarichi, rifiuti, a che anno/i dovranno riferirsi?

Risposta
Sono sottoposti al D.Lgs 372/99 gli impianti
..... (continua)  

8

Domanda
Un'azienda con un maglio avente energia d'impatto superiore a 50 kilojoule ma potenza calorifica inferiore a 20 MW deve richiedere l'autorizzazione IPPC?

Risposta
Devono
..... (continua)  

9

Domanda
Per quanto riguarda l'allegato 1 del D.Lgs. n.372/99 al punto 2.6) impianti per il trattamento di superficie di metalli e materie plastiche mediante processi elettrolitici o chimici qualora le vasche destinate al trattamento utilizzate abbiano un volume superiore a 30 metri cubi, ai fini del calcolo della superficie, si deve considerare il volume della singola vasca oppure la somma di tutte le vasche presenti nel processo?

Risposta
Occorre
..... (continua)  

10

Domanda
Cos’è EMAS e a cosa si applica?

Risposta
Il Regolamento Europeo CE EMAS (EcoManagement and Audit Scheme) è ad oggi, insieme allo standard ISO
..... (continua)  

11

Domanda
Cosa comporta registrarsi EMAS?

Risposta
L’organizzazione deve prima di tutto attuare un Sistema di Gestione Ambientale ovvero: ..... (continua)  

12

Domanda
Per quanto tempo è valida la registrazione EMAS?

Risposta
La registrazione é valida per
..... (continua)  

13

Domanda
Quali sono le procedure da seguire per la richiesta di una nuova autorizzazione relativa ad impianti che mettono gas serra e come deve essere rischiesto l'aggiornamento di una autorizzazione gia' concessa?

Risposta
L'autorizzazione ad emettere gas serra deve essere richiesta al
..... (continua)  

14

Domanda
Qual'e' esattamente il campo di applicazione della norma UNI EN ISO 14001?

Risposta
Come recita la norma UNI EN ISO 14001
..... (continua)  

15

Domanda
Cosa sono i Composti Organici Volatili?

Risposta
Con la denominazione di Composti Organici Volatili (VOC) viene indicato un insieme di sostanze in forma liquida o di vapore, con un
..... (continua)  

16

Domanda
Quali sono le principali fonti dei Composti Organici Volatili?

Risposta
Negli ambienti confinati le sorgenti di VOC si trovano praticamente ovunque:

  • Prodotti per la pulizia a cera

  ..... (continua)  

17

Domanda
Quali sono gli effetti sulla salute?

Risposta
L'esposizione ai VOC può provocare effetti sia acuti che cronici. Secondo le concentrazioni, gli  effetti acuti possono includere
..... (continua)  

18

Domanda
Come ridurre l'esposizione ai VOC?

Risposta
Per controllare l'esposizione ai VOC è importante:
..... (continua)  

19

Domanda
Cosa sono i pollini e cosa producono?

Risposta
I pollini sono la struttura della pianta contenente gli organi maschili preposti per la riproduzione (gameti) che hanno il compito di fecondare l’ovulo contenuto nei fiori, così come avviene con gli spermatozoi nelle specie animali. Alcuni pollini possono essere responsabili di
..... (continua)  

20

Domanda
Cosa sono le spore fungine che cosa provocano?

Risposta
I funghi sono organismi eterotrofi: si nutrono, cioè, della materia organica proveniente dal ciclo vitale di altri organismi vegetali o animali, la decompongono e la restituiscono al terreno o all’acqua sotto forma di materiale inorganico. L’elevata resistenza alle ..
... (continua)  

Raccolta di FAQ sull'ECOLABEL e EMAS >>  

Raccolta di FAQ sui biocarburanti e bioliquidi >>  

               

  

Home page | In primo piano | Legislazione | Enti normativi | Norme tecniche | Aziende | Forum | Faq | Special links | Come abbonarsi